Blog

‘Stasera parlo io’…salotto letterario all’Archiginnasio
09
lug
‘Stasera parlo io’…salotto letterario all’Archiginnasio

Fino al 30 luglio, ‘Stasera parlo io all’Archiginnasio’: 13 argomenti, dalla ‘felicità’ alla ‘gelosia’, dal ‘potere’ alla ‘simpatia’, sui quali discutono psicologi, giornalisti e scrittori con il pubblico, presentando, ogni volta, un libro di cui sono autori. Un sorta di salotto letterario all’aperto, allestito nel cortile dell’Archiginnasio. Questa sera, si parla del mondo onirico, della cultura del sogno, sui si basano le origini di molte culture. Il pretesto è fornito dal libro ‘Il compagni dell’anima’ di Giulio Guidorizzi. Mercoledì 10 luglio è dedicato alla figura di Leandro Arpinati, grazie all’omonimo volume di Brunella Della Casa. Arpinati, prima anarchico poi fascista, amico di Mussolini, fu capo dello squadrismo bolognese, poi ministro degli Interni finché non venne spedito al confino, nel 1933. Nonostante alcuni contatti con la Resistenza, dopo l’8 settembre 1943, venne giustiziato da un commando partigiano il 22 aprile 1945. Giovedì 11 luglio è il giorno di ‘Gelosia’, dello psicanalista, filosofo e ricercatore del Cnr Sergio Benvenuto. Martedì 16 luglio si discute intorno a ‘Passione’ del professore emerito di Storia della Filosofia dell’Università di Padova e docente di Filosofia dell’università del San Raffaele di Milano Umberto Curi. L’opera di Curi è una cavalcata alla scoperta della dimensione della passione, attraverso grandi esempi come la musica di Mozart, le pellicole di Pier Paolo Pasolini o le composizioni di Bach. Mercoledì 17 luglio, Nadia Fusini presenta ‘Hannah e le altre’, dove Hannah di cognome fa Arendt e le altre sono Simone Weil e Rachel Bespaloff: per rileggere il ’900 da un altro punto di vista. Giovedì 18 luglio, si sviscera il perdono, protagonista del libro di Giorgia Paleari e di Camillo Regalia, docente di Psicologia delle interazioni sociali alla Cattolica di Milano, dal titolo, appunto, ‘Oerdono’. La ‘Simpatia’, di Eugenio Lecaldano, è di scena martedì 23 luglio: immediata partecipazione alla vita affettiva delle persone o viatico per una posizione etica. Giovedì 25 luglio, Nicoletta Cavazza racconta di ‘Pettegolezzi e reputazione’: la reputazione è il bersaglio del pettegolezzo. Per sfuggirlo bisogna essere capaci di non rivelare la nostra parte di vita ‘dietro le quinte’. Ultimo appuntamento, martedì 30 luglio, con Roberta De Monticelli, ‘Sull’idea di rinnovamento’: volontà di cambiamento e ricerca della verità. Tutti gli incontri iniziano alle 21.00, nella sede dell’Archiginnasio in via Galvani, a Bologna.

(Photocredit)