Blog

In Piazza Maggiore, ‘Sotto le stelle del cinema’
26
giu
In Piazza Maggiore, ‘Sotto le stelle del cinema’

Fino al 30 luglio, Piazza Maggiore, ogni sera, alle 22.00, si trasforma in un cinema a cielo aperto, con la rassegna ‘Sotto le stelle del cinema’.

Come di consueto, la Cineteca di Bologna propone una selezione di film italiani e stranieri, dai classici alle produzioni contemporanee. Su uno degli schermi più grandi d’Europa, quest’anno, il pubblico potrà ammirare la grande Anna Magnani, di cui ricorre il quarantennale della scomparsa, 26 settembre 1973, nel capolavoro di Roberto Rossellini, ‘Roma città aperta’; la magistrale interpretazione di Jack Nicholson in ‘Qualcuno volò sul nido del cuculo’, in ‘Chinatown’, al fianco di John Huston e Faye Dunaway, per la regia di Roman Polanski, in ‘L’ultima corvé’ di Hal Ashby e in ‘A proposito di Schmidt’, diretto da Alexander Payne; Gian Maria Volonté, di cui si festeggiano gli 80 anni dalla nascita, 9 aprile 1933, in ‘Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto’ di Elio Petri, ne ‘Il caso Mattei’ e in ‘Cristo di è fermato a Eboli’, entrambi diretti da Francesco Rosi. Non mancano gli omaggi a mostri sacri del cinema come Vittorio De Sica, attore in ‘La prima notte’ di Alberto Cavalcanti; Orson Wells, regista, interprete e sceneggiatore di ‘Campanadas a medianoche’, del 1965, attore in ‘Edipo Re’ di Pier Paolo Pasolini; Ernst Lubitsch, regista di pellicole memorabili come ‘Partita a quattro’, ‘Ninotchka’, ‘Scrivimi fermo posta’ e ‘Mancia competente’. Imperdibili, ‘Re per una notte’, 1983, con Roberto De Niro e Jerry Lewis, diretti da Martin Scorsese; ‘Hiroshima mon amour’, 1959, diretto da Alain Resnais; ‘Fitzcarraldo’, 1982, di Werner Herzog, con Klaus Kinski, che conclude la kermesse. Il cartellone di Piazza Maggiore propone, anche, tre film di animazione, il giapponese ‘Arietty’, il franco-belga ‘La tela animata’ e il francese ‘Le avventure di Zarafa giraffa giramondo’. Tra le perle contemporanee, il docu-film ‘God Save the Green’, di Alessandro Rossi e Michele Mellara, su come si può diventare una comunità attraverso il verde urbano; ‘Bellas Mariposas’, di Salvatore Mereu con Micaela Ramazzotti e il pluripremiato film francese ‘The Artist’, di Michel Hazanavicius.

(Photocredit)