Blog

EatArt, mostra sul rapporto arte e cibo
15
giu
EatArt, mostra sul rapporto arte e cibo

E’ aperta fino al 22 giugno la mostra ‘EatArt’, collettiva dedicata al rapporto ‘arte e cibo’, allo Spazio San Giorgio di Bologna.

Sedici artisti si sono cimentati nella mission di dare forma al ruolo dell’alimento nell’età contemporanea. Un modo diverso per indagare il mondo odierno. Ed ecco una riflessione sarcastica sugli antipodi del fast food: il raffinato sushi, la cucina giapponese sempre più di tendenza, sulle stampe di Stefano Perrone, sotto l’ironico interrogativo ‘Mi Suishido?’ e l’installazione di Melania de Leyva, di ispirazione manzoniana, sul McDonald’s il marchio del junk food per eccellenza. Al ‘cibo usa e getta’ si contrappone la sontuosità seicentesca della cornice dorata di Alessandro Castiglioni, abbinata a delicati dessert. Rakele Tondini trasforma una melanzana in sexy showgirl, puntando sulla sensualità del viola. Non può mancare il frutto per eccellenza, la mela; ‘impiccata’ da Serena Barotti; di un rosso gustoso, pronta per essere addentata da un vorace commensale dipinto da Ian Woodard. Pesciolini colorati, con le sembianze di cartone animato fanno da contraltare a insaccati volanti nel grafismo pop di Yux. Le sofisticazioni alimentari di un novello Frankenstein della modificazione genetica messe in scena da Emiliano Zanichelli. Il rifiuto del cibo nel corpo stravolto, agonizzante, di una donna anoressica di Elisa Rescaldani. Infine, un’ampia sezione dedicata al cibo in fotografia, in tutte le sue declinazioni, in una sorta di resurrezione delle nature morte pittoriche.
Informazioni qui.

(Photocredit)