Blog

Bologna: we have fun
01
set
Bologna: we have fun

‘Che barba, che noia! Che noia, che barba!’, diceva Sandra Mondaini a Raimondo Vianello, scuotendo le lenzuola con in piedi, alla fine di ogni puntata della sit-com ‘Casa Vianello’. Quante volte vi sarà capitato di dire la stessa frase? Quante volte avete detto ‘che si fa stasera?’, ‘cosa c’è in giro?’. E non sapere dove a andare, ripiegando su una serata il cui unico ricordo sono la noia e lunghi sbadigli.Ora, non avrete più questo problema. Grazie a un’app, ‘we have fun’, scoprirete in tempo reale tutti gli eventi in programma a Bologna. Non solo, anche i locali più cool dove bere una birra o fare un aperitivo e incontrare gente interessante. Dovete pazientare ancora un po’: l’app ‘we have fun’, un vero e proprio motore di ricerca per non passare mai più serate noiose, sarà disponibile solo da metà settembre. All’inizio solo per iPhone, poi, anche, per Android. I creatori di ‘we have fun’ sono due ragazzi di Bologna, Nicola Cavalieri e Gherardo Sabatini. Due studenti di 19 anni. “Un’app che tracci e informi degli eventi che si svolgono in città è un servizio che c’è in tutte le grandi metropoli europee, a Bologna invece mancava”, spiega a bologna.repubblica.it Gherardo, figlio di Claudio Sabatini, ex patron della squadra di basket bolognese Virtus. “Abbiamo deciso di colmare questo vuoto, ideando We Have Fun, che partirà mappando concerti e serate nei locali del centro”. Questo è solo l’iniziò, però, dato che si tratta di “un progetto in continua evoluzione”, come racconta Gherardo Sabatini, sempre alla redazione bolognese di repubblica.it. “Si parte da musica live, aperitivi e serate in club e discoteche a Bologna, poi se la cosa funziona ci allargheremo a provincia e regione e ad altre tipologie d’eventi, come il teatro”. In attesa di poter scaricare gratuitamente ‘we have fun’, da metà settembre, e del sito dedicato a questa app, potete consultare la pagina facebook.

(Photocredit)