Blog

Apertura serale per la Pinacoteca Nazionale di Bologna
04
ago
Apertura serale per la Pinacoteca Nazionale di Bologna

Fino al 28 dicembre, ogni ultimo sabato del mese, sarà possibile visitare la Pinacoteca Nazionale di Bologna, di sera, durante un’apertura straordinaria, dalle 20.00 alle 24.00, all’interno del progetto ‘Un sabato notte al museo’, varato dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Al momento si tratta di un progetto pilota per capire se questo tipo di fruizione culturale è appetibile sia per i cittadini che per i turisti. Tra le opere custodite alla Pinacoteca Nazionale bolognese c’è, anche, il ‘San Carlo Borromeo in preghiera’ dipinto dal Guercino, recuperato dalla chiesa di San Biagio di Cento, danneggiata dal terremoto del 2012. Naturalmente, l’opera verrà restituita quando la chiesa sarà restaurata. La Pinacoteca Nazionale di Bologna fu fondata nel 1712, con il nome di ‘Istituto delle Scienze e delle Arti’, per volere del conte Luigi Ferdinando Marsili. Attualmente, la sua sede è nel quartiere universitario del capoluogo emiliano, precisamente nell’ex noviziato gesuita di Sant’Ignazio. Il patrimonio artistico della Pinacoteca, che si basa, principalmente, su opere razziate nelle chiese e nei conventi durante il periodo napoleonico, data il suo primo nucleo pittorico intorno al 1762, con una donazione di Mons. Francesco Zambeccari.

(Photocredit)